The President of LU-VE Group Iginio Liberali awarded the Cardano Prize 2022



Uboldo (Varese), 8 June 2022 – LU-VE Group announces that its President, Iginio Liberali, has been awarded the Gerolamo Cardano 2022 International Prize, now in its 34th edition, for the entrepreneurial commitment with which he has been able to give life to a highly innovative company,  constantly engaged in research and development activities and in which  human capital and sustainability  have a key role.

The prize named after Gerolamo Cardano (Italian doctor, mathematician, philosopher, and academic) is awarded by the Rotary Club Pavia – District 2050 and is awarded every year to those who have expressed with their studies and their activities contributing greatly to the Progress of Human and Experimental Sciences and  Free and Applied Arts. The award is given on a criterion of alternation between the Sciences and the Arts in the name of the celebrated personality of the past who honored the culture of the city of Pavia. In recent years, personalities such as Sergio Pininfarina, Philippe Daverio, Pupi Avati, Gianfranco Ravasi, Angelo Panebianco, Alberto Quadrio Curzio, Ilaria Capua and others have been awarded.

The 2022 edition joins the name of the President of LU-VE Group Iginio Liberali with that of Vittorio Necchi, entrepreneur from Pavia and creator of the homonymous brand that in the first decades of the last century was a leader in Italy in the sewing machine market. Vittorio Necchi was a pioneer of  corporate welfare in our country thanks to the "Necchi Scholarships" intended for the deserving children of the company's employees. LU-VE Group has inherited and handed down the commitment to the training and education of young people and for 20 years has been active in a system of scholarships awarded to the most deserving children of the coworkers. In 2021, 58 young people benefited from the  "Ermanno and Chiara Liberali" Scholarship.

In her laudation, Antonella Zucchella, full professor of Economics and Business Management at the University of Pavia, said: "Iginio Liberali is an excellent example of Italian entrepreneurship: starting from his training in the Pavia area, he built up an industrial group with offices in different countries around the world, recognized as being among the leaders in the sector, with over 4,400 employees (of which over 1,300 in Italy). The history of LU-VE Group speaks of its founder, who instilled in the organization a strong system of values, such as social and environmental sustainability, attention to human capital, inclusiveness and innovation. Iginio Liberali was a forerunner of modern managerial theories, from CSR to stakeholder theory, to open innovation".

Iginio Liberali, President of LU-VE Group said: "I am honored to receive this recognition and to have my name associated with an entrepreneur of the caliber of Vittorio Necchi, who by his activity gave a strong boost to the development of the Pavia area, managing to make it competitive internationally. If there had been no Vittorio Necchi, today there would probably be no LU-VE Group: thanks to the innovative corporate welfare system created by Necchi - where my father was employed as a factory worker - I had the opportunity to study and consequently to build up my entrepreneurial history later. LU-VE is therefore linked to the city of Pavia and today contributes in turn to the well-being of the territory through TGD – Thermo Glass Doors of Travacò Siccomario (PV). I dedicate this recognition to the women and men of LU-VE Group, especially those who participated in the LUcky VEnture at the beginning. The commitment and passion for our work remain the viaticum for our future”.

Il Presidente di LU-VE Group Iginio Liberali insignito del Premio Cardano 2022



Uboldo (Varese), 8 giugno 2022 – LU-VE Group comunica che il Presidente Iginio Liberali è stato insignito del Premio Internazionale Gerolamo Cardano 2022, giunto alla sua 34° edizione, per l’impegno imprenditoriale con cui ha saputo dare vita a un’azienda fortemente innovativa, costantemente impegnata in attività di ricerca e sviluppo e nella quale hanno un ruolo chiave capitale umano e sostenibilità.

Il premio intitolato a Gerolamo Cardano (medico, matematico, filosofo, e accademico italiano) è assegnato del Rotary Club Pavia – Distretto 2050 ed è attribuito ogni anno a chi abbia espresso con i suoi studi e le sue attività alti contributi al Progresso delle Scienze Umane e Sperimentali e delle Arti Libere e Applicate. Il riconoscimento viene attribuito con un criterio di alternanza tra le Scienze e le Arti nel nome di una personalità del passato che abbia onorato la cultura della città di Pavia. Nel recente passato sono state premiate personalità come Sergio Pininfarina, Philippe Daverio, Pupi Avati, Gianfranco Ravasi, Angelo Panebianco, Alberto Quadrio Curzio, Ilaria Capua e altri.

L’edizione 2022 affianca al nome del Presidente di LU-VE Group Iginio Liberali quello di Vittorio Necchi, imprenditore pavese e creatore dell’omonimo marchio che nei primi decenni del secolo scorso fu leader in Italia nel mercato delle macchine da cucire. Vittorio Necchi fu pioniere del welfare aziendale nel nostro Paese grazie alle “Borse di Studio Necchi” destinate ai figli meritevoli dei dipendenti dell’azienda. LU-VE Group ha ereditato e tramandato l’impegno nella formazione e istruzione dei giovani e da 20 anni ha attivo un sistema di borse di studio assegnate ai figli più meritevoli dei collaboratori. Nel 2021 sono 58 i giovani che hanno beneficiato della Borsa di Studio “Ermanno e Chiara Liberali”.

Nella sua laudatio, Antonella Zucchella, professore ordinario di Economia e gestione delle imprese dell’Università di Pavia, ha detto: “Iginio Liberali è un esempio eccellente di imprenditorialità italiana: a partire dalla sua formazione nel territorio pavese, arriva a creare un gruppo industriale con sedi in diversi paesi del mondo, riconosciuto tra i leader di settore, con oltre 4.400 collaboratori (di cui oltre 1.300 in Italia). La storia di LU-VE Group parla del suo fondatore, che ha instillato nell’organizzazione un sistema forte di valori, come: sostenibilità sociale e ambientale, attenzione al capitale umano, inclusività e innovazione. Iginio Liberali è stato un precursore delle moderne teorie manageriali, dalla CSR alla stakeholder theory, alla open innovation”.

Iginio Liberali, Presidente di LU-VE Group ha dichiarato: “Sono onorato di essere stato insignito di questo riconoscimento e che il mio nome sia stato associato a un imprenditore del calibro di Vittorio Necchi, che con la sua attività diede una forte spinta allo sviluppo del territorio pavese, riuscendo a renderlo competitivo a livello internazionale. Se non ci fosse stata la Necchi oggi probabilmente non ci sarebbe LU-VE Group: proprio grazie all’innovativo sistema di welfare aziendale voluto da Vittorio Necchi - presso cui lavorava mio padre come operaio - ebbi la possibilità di studiare e di conseguenza di costruire successivamente la mia storia imprenditoriale. LU-VE è dunque legata alla città di Pavia e oggi contribuisce a sua volta al benessere del territorio tramite TGD – Thermo Glass Doors di Travacò Siccomario (PV). Dedico questo riconoscimento alle donne e agli uomini di LU-VE Group, soprattutto a quelli che hanno partecipato all’inizio alla LUcky VEnture. L’ impegno e la passione per il nostro lavoro restano il   viatico per il nostro futuro”.

CDP finances the sustainable development of LU-VE Group at lower rates if the workforce grows

  • 40 million from Cassa Depositi e Prestiti to the Varese-based company for investments in new technologies that reduce the environmental impact
  • With an financial formula new to Italy, Cassa will reduce the rate applied to the loan if the employment growth objectives are achieved
Uboldo (Varese), 31 May 2022 Investing in new cutting-edge technologies to reduce the impact on the environment and increase employment levels in Italy. This is the dual objective of the 40 million euro loan agreement signed between Cassa Depositi e Prestiti (CDP) and LU-VE Group aimed at supporting the growth of the multinational from Varese, which is listed on the Euronext Milan market and is the third largest operator in the world in the air heat exchangers sector. 

The loan granted to the Lombard company is also the first to be completed by CDP in which a commitment by the company is envisaged to increase employment levels in Italy, in line with its ESG objectives. Thanks to an innovative financial formula, the agreement provides, in line with the principles of CDP's 2022-2024 Strategic Plan, that upon achieving this target, the company will benefit from a reduction in the cost of financing.

With the resources made available by CDP, LU-VE Group will continue to activate significant investments provided for in the 2022-2023 Industrial Plan, with particular attention to sustainable growth on the domestic and foreign markets. Added to this is the search for cutting-edge technological solutions, such as the progressive use of natural refrigerant fluids instead of hydrofluorocarbons, with the consequent benefit of eliminating or drastically reducing negative impacts on the environment, thus also responding to the green needs of its customers.

LU-VE Group recorded a total turnover of over 490 million in 2021, up 22.6% compared to 2020, with an EBITDA of 60.8 million (+ 34.6%), and has a staff of more than 4,400 direct and indirect workers. With its strong drive towards internationalization, the Group operates all over the world, thanks to a dense network of plants in Europe, China, India and the United States.

Massimo Di Carlo, Deputy General Manager and CDP Business Director, stated: "This is an iconic operation for CDP, because on the one hand we confirm our commitment to Italian companies in their path of national growth and projection on foreign markets. On the other hand, and for the first time, the final rate of the loan is linked to the achievement of a job creation goal: an important new idea which is a stimulus  to companies for the operational phase of investments and which will allow Cassa to measure its impact, as required by the three-year strategic plan. A scheme that I hope will be an example for many other companies that focus on sustainability and the quality of their human resources ". 

Matteo Liberali, CEO of LU-VE Group commented: “LU-VE Group was born with a vocation for sustainability that it has cultivated throughout its history. The goals we have achieved are also the result of the professional values of an international working community committed to product innovation and business processes. It is thanks to its people and shared values that LU-VE has made all this possible. We want to continue this trend and to do so we need to strengthen our team. We are delighted with the trust and support that CDP has shown towards our projects ”. 

CDP finanzia lo sviluppo sostenibile di LU-VE Group a tassi più bassi se crescono gli organici

  • Da Cassa Depositi e Prestiti 40 milioni all’azienda varesina per investimenti in nuove tecnologie che riducano l’impatto ambientale
  • Con una formula finanziaria innovativa in Italia, Cassa diminuirà il tasso applicato al finanziamento se saranno raggiunti gli obiettivi in materia di crescita occupazionale
Uboldo (Varese), 31 maggio 2022 Investire in nuove tecnologie all’avanguardia per ridurre l’impatto sull’ambiente e incrementare i livelli occupazionali in Italia. Questo il duplice obiettivo dell’accordo di finanziamento da 40 milioni di euro siglato tra Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e LU-VE Group finalizzato a sostenere la crescita della multinazionale varesina, quotata al mercato Euronext Milan e terzo operatore al mondo nel settore degli scambiatori di calore ad aria.

Quello concesso all’azienda lombarda, tra l’altro, è il primo finanziamento perfezionato da CDP in cui è previsto un impegno da parte della società ad aumentare i livelli occupazionali in Italia, coerentemente con i propri obiettivi ESG. Grazie a una formula finanziaria innovativa l’accordo prevede, in linea con i principi del Piano Strategico 2022-2024 di CDP, che al raggiungimento di tale obiettivo verrà corrisposto all’azienda un beneficio in termini di riduzione del costo di finanziamento. 

Con le risorse messe a disposizione da CDP, LU-VE Group proseguirà nell’attivazione di rilevanti investimenti previsti dal Piano Industriale 2022-2023, con particolare attenzione alla crescita sostenibile sul mercato nazionale ed estero. A questo si aggiunge la ricerca di soluzioni tecnologiche all’avanguardia, come per esempio il progressivo impiego di fluidi refrigeranti naturali al posto degli idrofluorocarburi, con il conseguente beneficio di azzerare o ridurre drasticamente gli impatti negativi sull’ambiente, rispondendo così anche alle esigenze green dei propri clienti. 

LU-VE Group ha registrato nel 2021 un fatturato complessivo di oltre 490 milioni, in crescita del 22,6% rispetto al 2020, con un EBITDA di 60,8 milioni (+34,6%), e conta più di 4.400 risorse tra occupazione diretta e indiretta. Con una forte spinta all'internazionalizzazione, il Gruppo opera in tutto il mondo, grazie a una fitta rete di stabilimenti in Europa, Cina, India e Stati Uniti.

Massimo Di Carlo, Vice Direttore Generale e Direttore Business CDP, ha dichiarato: “Questa è un’operazione iconica per CDP, perché da una parte confermiamo il nostro impegno a favore delle imprese italiane nel loro percorso di crescita nazionale e di proiezione sui mercati esteri. Dall’altra, e per la prima volta, il tasso finale del prestito è legato al raggiungimento di un obiettivo di creazione di posti di lavoro: una novità importante, che è da stimolo alle aziende per la fase operativa degli investimenti e che permetterà a Cassa di misurare il proprio impatto, come previsto dal Piano strategico triennale. Uno schema che auspico sia d’esempio per molte altre aziende che puntano sulla sostenibilità e sulla qualità delle proprie risorse umane”.

Matteo Liberali, CEO di LU-VE Group ha commentato: “LU-VE Group è nata con una vocazione alla sostenibilità che ha coltivato nel corso di tutta la sua storia. Gli obiettivi che abbiamo raggiunto sono anche il frutto di valori professionali di una comunità di lavoro internazionale impegnata nell’innovazione dei prodotti e dei processi aziendali. È grazie alle sue persone e ai valori condivisi che LU-VE ha reso possibile tutto questo. Vogliamo proseguire questo trend e per farlo abbiamo bisogno di rafforzare la nostra squadra. Siamo felici della fiducia e del sostegno che CDP ha dimostrato nei confronti dei nostri progetti”. 

LU-VE Group continues its virtuous path in the field of sustainability

 

The company was given the "Green Star" award by ITQF and classified as "Leader of Sustainability 2022" by Statista

Uboldo (Varese) – 19 May 2022 – The virtuous path of LU-VE Group continues in the area of sustainability. The Italian multinational, listed on the Euronext Milan market, is the third largest operator in the world in the air heat exchanger sector. It has received two important awards that certify its commitment to projects and initiatives aimed at promoting increasingly sustainable and green development. 

The Group received the "Green Star" award for the second consecutive year, excelling among the 300 companies that have distinguished themselves the most in the field of sustainability in Italy, according to research conducted by the ITQF Institute. The analysis was conducted independently on 2000 Italian companies through the social listening technique which, thanks to sophisticated software and artificial intelligence, has made it possible to collect over one million online citations on the green impact of companies on the basis of 30 criteria, including ecological, economic and social sustainability, innovation and technology.

The strong orientation towards sustainability that characterizes the choices of LU-VE Group has also guaranteed it access to the classification "Leader of Sustainability 2022", a selection of the 200 Italian companies that have best managed to integrate conscious environmental, social and economic choices into their business practices. Conducted by Statista, the research took into consideration over 1,500 reports from companies operating in Italy, focusing on the three macro-areas of sustainability: environmental, social and corporate governance.

“It’s the grey matter that matters most. This does not refer only to the products but it is the thought that guides us to keep the commitments undertaken towards our collaborators and the communities in which we operate, to promote human growth, professional and otherwise. It is a principle that we have been applying for 36 years, since our foundation. These awards make us very happy because they underline that this is the right way to go ”declared Iginio Liberali, President of LU-VE Group. "We are constantly engaged in the development of products and processes with low environmental impact, using technological innovation as a strategic lever and exporting our model also abroad. We have always done this and it has allowed us to be competitive in the market and recognized as a reference player in our sector. Sustainability is not a cost but an investment and as such can no longer be neglected. Now ESG issues have become 'fashionable', but this approach is our duty: we owe it above all to future generations. For LU-VE Group it is an essential principle, not a finishing line but a starting point ". 

LU-VE Group prosegue il suo percorso virtuoso nell’ambito della sostenibilità

La società varesina è stata insignita del premio “Green Star” da ITQF e inserita nella classifica “Leader della Sostenibilità 2022” da Statista

Uboldo (Varese) – 19 maggio 2022 – Prosegue il percorso virtuoso di LU-VE Group nell’ambito della sostenibilità. La multinazionale varesina, quotata al mercato Euronext Milan, terzo operatore al mondo nel settore degli scambiatori di calore ad aria, è stata insignita di due importanti riconoscimenti che certificano l’impegno in progetti e iniziative volte a promuovere uno sviluppo sempre più sostenibile e green. 

In particolare, LU-VE Group ha ricevuto per il secondo anno consecutivo il riconoscimento “Green Star”, spiccando tra le 300 società che si sono maggiormente distinte nell’ambito della sostenibilità in Italia, secondo la ricerca condotta dall’Istituto ITQF. L’analisi è stata condotta in maniera indipendente su 2000 società italiane attraverso la tecnica del social listening che, grazie ad un sofisticato software e all’intelligenza artificiale, ha permesso di raccogliere oltre un milione di citazioni online sull’impatto green delle imprese sulla base di 30 criteri, tra cui rientrano sostenibilità ecologica, economica e sociale, l’innovazione e la tecnologia.

Il forte orientamento alla sostenibilità che caratterizza le scelte di LU-VE Group le hanno inoltre garantito l’accesso alla classifica “Leader della Sostenibilità 2022”, una selezione delle 200 realtà italiane che sono riuscite meglio a integrare scelte consapevoli di tipo ambientale, sociale ed economico nelle proprie pratiche aziendali. Condotta da Statista, la ricerca ha preso in considerazione oltre 1.500 report di aziende operanti in Italia, focalizzandosi sulle tre macroaree della sostenibilità: ambientale, sociale e governance aziendale. 

La materia grigia è la nostra materia prima. Questo non è riferito ai soli prodotti ma è il pensiero che ci guida per mantenere gli impegni assunti nei confronti dei nostri collaboratori e delle comunità in cui operiamo, per promuovere la crescita umana, professionale e non. È un principio che applichiamo da 36 anni, fin dalla nostra fondazione. Questi riconoscimenti ci fanno molto piacere perché rimarcano che questa è la strada giusta da seguire” ha dichiarato Iginio Liberali, Presidente di LU-VE Group. “Siamo costantemente impegnati nello sviluppo di prodotti e processi a basso impatto ambientale, usando l’innovazione tecnologica come leva strategica ed esportando il nostro modello anche all’estero. Lo facciamo da sempre e ciò ci ha permesso di essere competitivi sul mercato e riconosciuti come player di riferimento nel nostro settore. La sostenibilità non è un costo ma un investimento e come tale non può più essere trascurata. Ora i temi ESG sono diventati ‘di moda’, ma questo approccio è un nostro dovere: lo dobbiamo soprattutto alle generazioni future. Per LU-VE Group è un principio imprescindibile, non un punto di arrivo ma un punto di partenza”. 

LU-VE Group receives the high budgetary honor of the "Felix Industry Award"



LU-VE Group has been awarded the High Budgetary Honor of the "Felix Industry Award" - as the best large company with registered office in the province of Varese and among the best companies in the mechanical sector in Lombardy for management performance and financial reliability.
The award was given on the basis of a survey conducted by Industria Felix, the quarterly magazine of economy and finance, organized in collaboration with the Lombardy Region, Cerved, Luiss Guido Carli University.

The President of LU-VE Group Iginio Liberali declared: "We are proud to have been awarded this honor and to be counted among the most virtuous companies in our region, which is once again confirmed to be the ideal incubator for high-profile companies, operating on the national and international scene. In such a dynamic and challenging context, we will continue to develop our growth strategies which have always enabled the LU-VE Group to establish itself among the leaders in its field on the international scene.”.