LU-VE AMONG THE MOST "DYNAMIC" ITALIAN COMPANIES ACCORDING TO MEDIOBANCA

The multinational based in the Province of Varese is one of the 8 companies selected in the 55th edition of the research study on "Leading Italian Companies" for increase in sales and for the impact of the result on turnover in 2019.

Uboldo, 5 November 2020 LU-VE is also there amongst the most "dynamic" companies identified by Mediobanca as part of the 55th edition of the study on "Leading Italian Companies". The multinational from Varese, listed on MTA, is the third largest operator in the world in the air heat exchanger sector. It has been selected as one of the eight companies able to achieve an increase in sales of at least 20% in 2019, compared to the levels of both 2011 and 2018 and with an impact of the result on turnover greater than 4%.

The research carried out by the Mediobanca Research Area analyzed the financial statements of 3,449 Italian companies which achieved a turnover of at least €50 million in the last financial year, divided according to the sector in which they operate: 2,582 industrial and service companies, 250 holding companies, 29 brokerage firms, 29 leasing companies, 39 factoring and consumer credit companies, 406 banks and 114 insurance companies.

An ad hoc in-depth study was dedicated to the so-called "Dynamic Enterprises" of the "Fourth Capitalism", i.e. the manufacturing companies of the intermediate size bracket in the Italian economic system: a total of eight companies divided equally between medium-sized companies (with a 2019 turnover between €50 and €370 million and with less than 500 employees) and medium-large ones (with turnover up to €3 billion or with more than 499 employees). LU-VE is in the latter category, by virtue of revenues that grew from €306 million in 2018 to €390 million in 2019 (+ 27.6%) and an impact of the result on turnover of 4.5%.

Not just numbers, however: according to the research, in fact, the "dynamic" companies identified are also characterized by a high level of sustainability demonstrated during the pandemic period, also thanks to local initiatives.

"We are proud of this recognition, which confirms the validity of our long-term growth strategy, made up of geographical and product diversification, investments in R&D and targeted acquisitions, but without ever forgetting our commitment to our territory and to the construction of an increasingly sustainable world”, commented Iginio Liberali, President of LU-VE.

LU-VE TRA LE IMPRESE ITALIANE PIÙ “DINAMICHE” SECONDO MEDIOBANCA

La multinazionale varesina tra le 8 aziende selezionate nella 55esima edizione dello studio sulle “Principali società italiane” per incremento delle vendite e per incidenza del risultato sul fatturato nel 2019

Uboldo, 5 novembre 2020 – C’è anche LU-VE tra le aziende più “dinamiche” individuate da Mediobanca nell’ambito della 55esima edizione dello studio sulle “Principali società italiane”. La multinazionale varesina quotata su MTA, terzo operatore mondiale nel settore degli scambiatori di calore ad aria, è stata infatti selezionata tra le otto imprese capaci di raggiungere nel 2019 un incremento delle vendite pari almeno al 20%, rispetto ai livelli sia del 2011 sia del 2018 e un’incidenza del risultato sul fatturato maggiore del 4%.

La ricerca curata dall’Area Studi Mediobanca ha analizzato i bilanci di 3.449 aziende italiane che hanno realizzato nell'ultimo esercizio un fatturato di almeno 50 milioni di euro, suddivise in base al settore in cui operano: 2.582 società industriali e di servizi, 250 holding, 29 sim, 29 società di leasing, 39 di factoring e credito al consumo, 406 banche e 114 assicurazioni.

Un approfondimento ad hoc è stato dedicato alle cosiddette “Imprese dinamiche” del “Quarto capitalismo”, ovvero le aziende manifatturiere della fascia dimensionale intermedia nel sistema economico italiano: un totale di otto società divise equamente tra medie (con un fatturato 2019 compreso tra 50 e 370 milioni di euro e con meno di 500 dipendenti) e medio-grandi (con fatturato fino a 3 miliardi di euro o con più di 499 dipendenti). È in quest’ultima categoria che figura LU-VE, in virtù di ricavi cresciuti dai 306 milioni del 2018 ai 390 del 2019 (+27,6%) e di un’incidenza del risultato sul fatturato del 4,5%.

Non solo numeri, comunque: secondo la ricerca, infatti, le aziende “dinamiche” individuate si caratterizzano anche per una elevata sostenibilità dimostrata nel periodo della pandemia anche grazie a iniziative sul territorio.

Siamo orgogliosi di questo riconoscimento, che conferma la bontà della nostra strategia di crescita a lungo termine, fatta di diversificazione geografica e di prodotto, investimenti in R&D e acquisizioni mirate, ma senza mai dimenticare l’impegno per il nostro territorio e per la costruzione di un mondo sempre più sostenibile”, ha commentato Iginio Liberali, Presidente di LU-VE.

Q3 2020 turnover in line with pre-COVID results

Uboldo, 22 October 2020 – LU-VE issues figures for the first nine months of 2020:
  • Invoiced products at 30 September 2020 increase to € 291.5 million (+2.4% compared to 30 September 2019).
  • Order book at 30 September amounts to € 78.3 million (-6,7% compared to 30 September 2019, an increase of 7.9% compared to 31 December 2019).
On a like-for-like basis1 turnover (at 30 September 2020) registered a decrease of 7.4%.

The order book figure at 30 September 2020 is compared with the data at 30 September 2019 that is consistent with the scope of the Group.


1)  Excluding the results of the AL Air Division acquired from Alfa Laval, consolidated since May 2019.

* * *

Pursuant to paragraph 2 of article 154 bis of the Consolidated Law on Finance, the Manager responsible for preparing the corporate accounting documents, Eligio Macchi, declares that the accounting information contained in this press release corresponds to the documentary results, books and accounting records.

Fatturato Q3 2020 in linea con i risultati pre COVID

Uboldo, 22 ottobre 2020 – LU-VE comunica i dati dei primi nove mesi del 2020:
  • il fatturato prodotti al 30 settembre 2020 cresce a 291,5 milioni (+2,4% rispetto al 30 settembre 2019).
  • il portafoglio ordini al 30 settembre 2020 ammonta a € 78,3 milioni (-6,7% rispetto al 30 settembre 2019, in crescita del 7,9% rispetto al 31 dicembre 2019).
A parità di perimetro1 il fatturato prodotti (al 30 settembre 2020) ha fatto registrare un decremento del 7,4%.

Il dato del portafoglio ordini al 30 settembre 2020 si confronta con un dato al 30 settembre 2019 omogeneo in termini di perimetro del gruppo.


1)  Esclusi i risultati della divisione AL Air acquisita da Alfa Laval, consolidati da maggio 2019.

* * *

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Eligio Macchi dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

LUVE GROUP: BUSINESS EXCELLENCE 2020 AWARD

LU-VE Group  has received a Special Mention in the "Internationalization" category within the Business Excellence 2020 Awards, an annual event established in 2014 by the management consulting company GEA, the management magazine Harvard Business Review Italia and the asset management company Arca Fondi SGR, to give recognition to Italian companies distinguished by their innovation, internationalization, growth, and sustainability.

The jury was made up of Marco Fortis, Gabriele Galateri, Patrizia Grieco, Raffaele Jerusalmi and Luisa Todini.

The reasons for the Special Mention: “LU-VE Group is one of the three major manufacturers in the world (second in Europe) in the field of air the heat exchanger sector, thanks to the use of cutting-edge technologies that have since become a reference for the entire sector. The Group is an international organization with 16 production plants in 9 countries, 3,200 qualified employees (of which 1,000 in Italy) and 3,235 square meters of R&D laboratories (one of the largest in Europe). Over the years, the Group’s "glocal" growth strategy has led to international-level investments to serve their various local markets. In 2019, 81% of revenues came from abroad and in the period 2016-2019 the turnover grew by 70%”.

The ceremony was held at the Manzoni Theatre in Milan on Thursday 15 October. During the event, the research project "Champions of Italy, the success factors of 10,000 Italian companies" was presented.

Following this, a round table discussion was held on “How the capital market can accelerate the growth of national champions”.

LU-VE GROUP: PREMIO ECCELLENZE D’IMPRESA 2020

LU-VE Group  ha ricevuto una Menzione speciale per la categoria “Internazionalizzazione” nell’ambito del premio Eccellenze d’Impresa 2020, premio annuale istituito nel 2014 dalla società di consulenza GEA, la rivista di management Harvard Business Review Italia e la società di gestione del risparmio Arca Fondi SGR per dare un riconoscimento a imprese italiane capaci di distinguersi per innovazione, internazionalizzazione, crescita, sostenibilità.

La giuria era composta da Marco Fortis, Gabriele Galateri, Patrizia Grieco, Raffaele Jerusalmi e Luisa Todini.

La motivazione della Menzione speciale: “LU-VE Group è uno dei tre maggiori costruttori mondiali (secondo in Europa) nel settore degli scambiatori di calore ad aria, grazie all’utilizzo di tecnologie d’avanguardia che sono poi diventate un riferimento per tutto il settore. Il Gruppo è una realtà internazionale con 16 stabilimenti produttivi in 9 paesi, 3.200 collaboratori qualificati (di cui 1.000 in Italia) e 3.235 mq di laboratori R&D (tra i più grandi in Europa). La strategia di crescita «glocal» ha portato negli anni a investire a livello internazionale per servire i diversi mercati locali. Nel 2019 l’81% dei ricavi sono realizzati all’estero e nel periodo 2016-2019 il fatturato è cresciuto del 70%”.

La cerimonia si è tenuta presso il Teatro Manzoni di Milano giovedì 15 ottobre. Nel corso dell’evento, è stata presentata la ricerca “Campioni d'Italia, i fattori del successo di 10.000 imprese italiane”.

A seguire, si è svolta una tavola rotonda su “Come il mercato dei capitali può accelerare la crescita dei campioni nazionali”. Keynote speech di Urbano Cairo - presidente RCS Media Group. Coordinatore: Federico Fubini - vicedirettore Corriere della Sera.

LU-VE: A GREAT COMPANY TO WORK FOR


The ITQF (German Institute for Quality and Finance) has drawn up a report listing the best 300 companies in Italy to work for (excelling in welfare and careers).

For the second year in arrow, LU-VE is amongst them: in the Mechanical Engineering Industry category.

This non-sponsored survey examined 2000 companies with the aim of analyzing their financial and quality characteristics. The research project used the innovative “social listening” methodology, involving algorithms and artificial intelligence (AI): comments concerning company culture and careers were identified across the entire web in Italian (social media, blogs, forums, portals, news, videos).

Amongst the companies selected were Adidas, Amazon, Armani, Deloitte, Coca Cola Italia, Google, FCA, Ferrari, Ikea, Lamborghini, Mapei, Mercedes Benz, Nestlè Italia, Open Fiber, Otis Servizi, Pirelli, Recordati, Samsung, Tetrapak and Vodafone.